7 PUPI all’OPRA nel CARNEVALE del G7 – FORA! GET OUT! RAUS!

“Cari G7, la millenaria Civiltà siciliana è accogliente. Però non vi abbiamo invitati, non siete turisti, non siete profughi. Dunque non siete benvenuti!. E la nostra Terra Sacra non è libero pascolo delle vostre politiche scellerate!. FORA!”.

Cari G7, la millenaria Civiltà siciliana è accogliente. Però non vi abbiamo invitati, non siete turisti, non siete profughi. Dunque non siete benvenuti!.

Il popolo siciliano –popolo colonizzato e oppresso- paga il prodotto della vostra disumana economia, delle vostre monete, delle vostre guerre di conquista, delle vostre politiche mercatiste, che sradicano i popoli e creano il caos globale. Non possiamo proprio “accogliervi” con Rispetto: ci apparite come brutte e stupide maschere dei vostri veri padroni: G7 PUPI all’Opra, in fondo non contate quasi nulla. Anche per voi vale ciò che Sciascia diceva: “il potere è altrove”.

“Un’orda di cavallette invade Taormina per un paio di giorni. Dovete sapere che la Sicilia è una colonia: al centro del cruciale “corridoio mediterraneo” – che collega l’Oceano Atlantico all’Oceano Indiano- sul quale scorrono circa 1/3 del commercio e dell’informazione globale.

 La Sicilia è una colonia dell’imperialismo nella sua relazione strategica euro-americana. Tra i frutti marci e i semi avvelenati del colonialismo vi registriamo anche un record europeo nella mancanza di lavoro, vere scuole, infrastrutture e chi più ne ha…”

Questa Sicilia, per la Flotta Corsara delI’Imperialismo –che ci saccheggia energie, acque, biodiversità, posizione geostrategica…- è l’Isola del Tesoro; per milioni di PROLETARI SICILIANI è l’Isola dei Poveri, svuotata dalla C.E.M. –Coercive Engineered Migration: dal 2001 al 2014 – 526 mila GIOVANI SICILIANI sono emigrati dall’Isola: 205 mila i laureati. Le nostre 900.000 case vuote evocano altrettante culle vuote e proiettano i vuoti della C.E.M. anche sul sistema scolastico e sanitario. La GENERAZIONE perduta = metabolismo sociale devastato- >Delocalizzata è anche la FABBRICA di FIGLI. Amen.

Lo SPETTACOLO coloniale inscena intanto il remake di “SICILIA: ISOLA CAYMAN d’ITALIA”: un popolo di parassiti ed evasori fiscali, una palla al piede per il “Paese”. Tacendo che l’Isola dei Poveri –al netto dei furbetti che dilagano come ovunque- non ha risorse per sostenere una pressione fiscale coloniale del 70%!.

Sia chiaro: il sistema di dominazione coloniale sulla Sicilia è legittimato anche dagli interessi parassitari locali (e non solo mafiosi) – di “una borghesia mercenaria inutile e nociva…che non arriva più a strappare concessioni spettacolari” (F. Fanon).

“Chi ci ha separati dal mondo e perfino da noi stessi è il nostro unico nemico. Non il povero naufrago- ostaggio: lui ci ricorda che il mondo esiste, e lo fa chiedendo solo “un pezzo di pane”, che, malgrado tutto, spezziamo insieme nella condivisione. Per umanità, non per “buonismo”, e senza fare sconti al caos demografico, ai suoi mandanti statali, ai suoi speculatori di ogni risma.”

 

La Sicilia è contro la guerra e contro il razzismo, sostiene il Diritto di tutti i popoli alla pace e all’autodeterminazione solidale. Restiamo umani, anche nelle condizioni più difficili e confuse. Ma solo l’Indipendenza del Popolo Siciliano è la via ragionevole per poter contribuire all’abbattimento di tutte le frontiere che depotenziano lo spazio geopolitico mediterraneo: altro che “muri sull’acqua” inventati dall’imperialismo!.

La pace e la cooperazione tra i popoli è giusta e va nel nostro interesse. Ma la nostra Terra Sacra non è libero pascolo delle vostre politiche scellerate!. Non vi abbiamo invitati, non siete turisti, non siete profughi. Dunque non siete “benvenuti”!. FORA!.

Movimento TERRAELIBERAZIONE
Gli indipendentisti del movimento contadino SIMENZA
ANTUDO. Info
-Fronte del Porto-Catania
-Federazione Armatori Siciliani e Associazione Pescatori Marittimi professionali.
-Movimento SICILIA LIBERA
-MO! Unione Mediterranea
-Progetto Trinakria- AVOLA
– redazione di EvvivAcireale.info
-ass. EUNO-Cittadini Liberi (Enna)
-C.A.S.S. (Comitato Autodeterminazione Sicilia Stato)