Acireale: Luci a Led subito

In Città da tempo ormai, serpeggia malumore, chiacchiericcio, idee e sconforto, per la lugubre illuminazione pubblica delle vie del centro storico.
Quel giallo/arancio, disturba, assopisce, toglie spesso il fiato. E se già soldi in tasca ce ne sono pochi, lo stato psicologico della comunità acese è parecchio sottotono, con quell’illuminazione atta ad echeggiare altri luoghi, forse nordici, con nebbia fitta e desolazione, la poca voglia che si ha magari di fare una passeggiata in centro, e di fare acquisti, certamente passa.

Per trovare novità tecniche in merito alla questione, non bisogna poi spostarsi tanto. La vicina Catania nel maggio di quest’anno ha affidato tramite Consip la gestione dell’illiminazione pubblica alla Gemmo Spa, grazie a tale convenzione con dentro anche Philips, si sta consentendo di sostituire 20.000 punti luce con tecnologia a Led, con conseguente risparmio energetico, efficienza luminosa e finalmente luce “Bianca” e non la cappa di tristezza Giallo/Arancio.

Acireale, cosa aspetti? Eliminare tutti i fili a mezz’aria, le plafoniere sporchissime di sabbia dell’etna e applicare luce “bianca” in centro storico, darebbero Nuova Luce e cambio di stato d’animo immediato. Nel discorso entrerebbe anche il Carnevale, dato che i carri sono sacrificati a chiudersi a riccio per poter percorrere le vie interessati da impianti elettrici stile ventennio.
Progressione verso il nuovo, unica via. Investire, programmare per rinascere.
LED per città più vivibilii

Evviva Acireale

Giovanni Trovato

5 pensieri su “Acireale: Luci a Led subito

  1. Catania effettivamente dove sono state cambiate le lampade è rinata.
    a jaci come si suol dire mi scura u cori

  2. le luci a Led danno un risparmio energetico impressionante.
    Avranno il coraggio, la forza, la voglia soprattutto?

  3. Il consumo energetico è un grosso problema, le tecnologie e i modi per risolvere la questione ci sono. L’amministrazione comunale di Acireale però sembra sorda, molte idee sono state lanciate da evvivacireale, ma poco o nulla si è visto. L’unico modo per cercare di risollevare le sorti di Acireale è scendere in capo in prima persona. C’è bisogno che i cittadini che hanno senso civico si impegnino per ridare lustro e vivibilità alla città più bella della riviera ionica.
    Io ci sono!
    Evviva Acireale
    Nello

I commenti sono chiusi.