ANTOCI, L’ART.9-BIS E FLORESTA

legge enti parcoLe TV i giornali ed i social, sono pieni dell’uomo nuovo Dott. Giuseppe Antoci, prefetto di ferro, pardon, Presidente di ferro del parco dei Nebrodi.
Ben vengano le regole e la legalità, laddove questa manca.
Sarebbe bello però che il replicante di Crocetta, spiegasse da direttore di banca, stante l’art.9 bis della legge regionale 6 maggio 81 n.98, quali azioni distinte per la salvaguardia dell’ambiente ha operato nel passato per meritarsi la nomina da parte dell’assessorato regionale competente e come mai Crocetta e i suoi commissari per altre nomine procedono ai raggi X dei curriculum e su questa non sono sorti dubbi.
Altra nota dolente taciuta, è il ricorso al TAR da parte del comune di Floresta per uscire dal parco, dopo la delibera del consiglio comunale del 2 ottobre u.s.
Sostiene, (e come dargli torto) Marzullo, Sindaco di Floresta, che il parco in vent’anni non ha prodotto alcun beneficio per il territorio, ma è solo una vuota enunciazione.
A vederci meglio sulla vicenda parco, forse è proprio chi vuol uscire (rinunciando a quei benefici denunciati da Antoci) che sta dalla parte del giusto, il parco di per se, malgrado Antoci, resta solo una creatura per allevare sottobosco……politico e non apllicando l’art.9 bis, di fatto si perde in credibilità, alla faccia del rispetto delle regole che come sempre devono valere per gli altri.

Giovanni Trovato