Decentramento e Circoscrizioni Lights

Il federalismo municipale, avanza spedito in parlamento incassando il voto favorevole alla Camera dei Deputati. Molte le novità: dall’addizionale comunale, alla cedolare secca sugli affitti alla tassa di scopo per finanziare opere pubbliche.

Nella sostanza aumentano oneri ed onori per gli Amministratori e per i cittadini, dunque come già auspicato da EVVIVACIREALE, se i componenti del Consiglio Comunale di Acireale attuali e futuri, assumeranno atteggiamenti d’amore per la Città e i Cittadini, il federalismo fiscale potrà essere una risorsa, se prevarranno invece sentimenti d’odio, incomprensibili agli occhi dei cittadini, come quelli messi in atto, ad esempio Martedi 1 Marzo in Consiglio, dal Consigliere Comunale Giuseppe Torrisi dispiaciuto perchè non si è verificata nessuna rissa tra il saggio gruppo del MpA e il gruppo del PDL o il leone Nando Ardita che addirittura auspicava la cacciata del Sindaco, certamente non andremo lontano!

Col federalismo fiscale in fase di approvazione (salvo scherzi “Napolitani”), sembra giunto il momento di favorire il decentramento partecipativo alla cosa pubblica anche nella nostra Città, creando due Circoscrizioni e i rispettivi Consigli Circoscrizionali.

L’idea nasce perchè, è notorio che gli abitanti delle frazioni comprendenti il comprensorio di Guardia-Mangano e le vicine frazioni marinare, nonchè il comprensorio di Aci Platani-S.M.delle Grazie e Capo Molini, lamentano la distanza e la non presenza delle istituzioni. Vero o no, responsabilizzare e rendere più partecipi attraverso l’istituzione delle circoscrizioni i cittadini delle sopraccitate frazioni, pare decisione non più prorogabile ed in linea col decentramento ispirato da Roma.

EVVIVACIREALE , immagina circoscrizioni light, cinque consiglieri circoscrizionali, il vice-presidente, il presidente e nessun gettone di presenza. Lo statuto invece ispirato alla più ampia e possibile partecipazione alle scelte complessive del Consiglio Comunale e con congrue somme previste in bilancio comunale in favore dell’Assessorato al decentramento.

Favorire canali più diretti e responsabilità territoriali, se gestiti con oculatezza e sapienza non possono che essere, solo armi in più per il rilancio di Acireale tutta.

Giovanni Trovato

5 pensieri su “Decentramento e Circoscrizioni Lights

  1. Guardia, Comune!
    Creare la municiplaità comunque non sarebbe malvagio, speriamo.

  2. se è costo zero perchè no! accetteranno mai e farebbero campagna elettorale, senza gettone? chissà tutto può succedere, un consiglio di quartiere ad aciplatani sarebbe l’optimum!

  3. non sono d’accordo! scatterebbero subito lacerazioni tra faide di quartiere

I commenti sono chiusi.