La Domenica con: Nicola Gratteri

Evviva Acireale lancia lo spazio della domenica con la rubrica “La Domenica Con…”
In questo caldo autunno e inverno, punteremo a divulgare conferenze, interviste ed interventi del Procuratore aggiunto della Repubblica presso il Tribunale di Reggio Calabria, Nicola Gratteri.
Nicola Gratteri nasce nel 1958 a Gerace nella Locride, terzo di cinque figli da una famiglia umile. Dopo aver conseguito la maturità scientifica si iscrive alla Facoltà di Giurisprudenza all’Università di Catania. Si laurea in quattro anni e due anni dopo entra in magistratura.

Attualmente è uno dei magistrati più conosciuti della DDA. Impegnato in prima linea contro la ‘Ndrangheta, la criminalità organizzata calabrese, vive sotto scorta dall’aprile del 1989. Il 21 giugno 2005, il ROS dei Carabinieri ha scoperto nella piana di Gioia Tauro un arsenale di armi (un chilo di plastico con detonatore, lanciarazzi, kalašnikov, bombe a mano) che sarebbe potuto servire per un attentato ai danni di Gratteri[1].

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=En-pktGxGfI[/youtube]

Probabilmente è colui che conosce meglio le distorsioni del sistema penale/investigativo/penitenziario che permettono alle tre grandi mafie italiane di prosperare.

Ha partecipato a programmi televisivi di Raitre per la presentazione dei suoi libri: Fratelli di sangue, La Malapianta e La giustizia è una cosa seria e dove ha evidenziato come alcuni piccoli cambiamenti (senza grossi costi) possano far ridurre drasticamente gli inconvenienti connessi alla trasmissione delle notifiche e all’uso strumentale delle intercettazioni. Nel novembre 2011 ha pubblicato un altro libro (assieme al giornalista Nicaso) “la mafia fa schifo” dove sono raccolti pensieri e lettere di ragazzi sul tema mafia, Gratteri da sempre è molto sensibile all’utilizzo dello strumento di educazione dei giovani e giovanissimi come valida prevenzione nella lotta alla mafia a tal fine viaggia nel mondo della scuola e dell’università, in Italia e all’estero, per incontrare i giovani e spiegar loro il perché non “conviene” essere ndranghetisti.

Il 22 aprile 2012 al teatro “La Nuova Fenice” di Osimo è stato insignito del Premio Renato Benedetto Fabrizi.

Il 12 agosto 2012 presso la villa “Angelo Frammartino” a Caulonia è stato insignito del Premio Angelo Frammartino, dedicato alla memoria del giovane pacifista.

Libri pubblicati

  • Nicola Gratteri, La mafia fa schifo. Lettere di ragazzi da un paese che non si rassegna, Milano, Arnoldo Mondadori Editore, 2011, p.137. Con Antonio Nicaso
  • Nicola Gratteri; Antonio Nicaso, La giustizia è una cosa seria, Arnoldo Mondadori Editore, 2011, p.192. 8880460657
  • Nicola Gratteri; Antonio Nicaso, Fratelli di sangue, Luigi Pellegrini Editore, 2007, p.320. 8881013738
  • Nicola Gratteri, Il grande inganno. I falsi valori della ‘ndrangheta, Luigi Pellegrini Editore, 2007. Con Antonio Nicaso e Michele Borrelli
  • Fratelli di sangue, Arnoldo Mondadori Editore, 2009. Con Antonio Nicaso (nuova edizione)
  • Nicola Gratteri, Cosenza ‘ndrine sangue e coltelli. La criminalità organizzata in Calabria, Luigi Pellegrini Editore, 2009. Con Antonio Nicaso e Valerio Giardina
  • Nicola Gratteri, La Malapianta, Milano, Arnoldo Mondadori Editore, 2010. Con Antonio Nicaso