E NON SI DICA PIÙ, PRIMA GLI ITALIANI……

terremotoLa fredda matematica e il nazionalismo farlocco, messi a confronto dicono solo una cosa.
25 milioni di italiani, attivi, tra chi lavora ufficialmente e chi in nero, se facessero parte di un Stato serio, dinnanzi a simile tragedia, sarebbero invitati a mettere mano al portafogli e versare 50 euro a testa, per un totale di 1 miliardo e un quarto di euro, che divisi in parti uguali per i 6 mila terremotati, significherebbe versagli cash sui conti correnti di ognuno, 2 cento mila euro.
Soldi che gli farebbero ricostruire in breve tempo le loro dimore, tagliando fuori i commissari statali, commesse e quant’altro di speculativo, lasciandogli solo le briciole per lavoretti pubblici.
Però…….come sempre prima gli italiani perchè l’immigrato ci ruba il lavoro!
STATO FARABUTTO E “AMARA A PECURA CA A DARI A LANA!”

Giovanni Trovato