PARCO BELFRONTIZIO

Nella cintura viaria formata da Viale Jonio, Via Monetario Floristella, Via Prov. per Santa Maria Ammalati e Via Cervo, è presente una porzione di territorio per fortuna ancora non cementificata. Tale porzione di territorio salvo piccole porzioni adibite ad uso agricolo, risulta essere in stato di abbandono e fortunatamente collegata da alcuni sottopassi con la Timpa che si affaccia su Santa Tecla.

EVVIVACIREALE, sogna, propone e presto scenderà in campo con forza per portare avanti ciò che immagina.

Un amministrazione che ha in mente un idea di futuro per la città a lunga prospettiva, non può, non fare tutto ciò che è in proprio potere, per espropriare i terreni, per destinare quel territorio alla creazione di un VERO PARCO COMUNALE, che EVVIVACIREALE ha battezzato “BELFRONTIZIO”.

Una città che ha fame di spazi, lì troverebbe finalmente quel luogo dove poter leggere un libro col sottofondo musicale dei cardellini, lì potrebbe fare footing finalmente salutare, lì potrebbe semplicemente trovare relax e i più anziani il ristoro estivo contro la Bolla di Calore Africana, i bambini trovare un luogo salutare dove ammirare la natura e soprattutto i cittadini vedrebbero migliorato sensibilmente lo standard qualitativo di vita, che obbiettivamente ad Acireale è pari a ZERO!

Parco Bel Frontizio - lato Via Prov. -

Italo Calvino diceva:” D’una città non godi le sette o le settantasette meraviglie, ma la risposta che dà ai cittadini”.

Ebbene, se  la cementizia, asettica, fredda e triste Area C.O.M. del Corso Italia, è presa d’assalto dai cittadini, è evidente che il cittadino Acese, chiede Spazi da Fruire, spazi per il ristoro del corpo e dell’anima. E Acireale cementificata a più e non posso negli ultimi anni, grazie a provvedimenti dell’allora Assessore Regionale al Territorio e contemporaneamente Assessore all’Urbanistica di Acireale, Dott. Domenico Rotella, autorizzava lo scempio della zona Sud di Acireale e la zona Nord, con  la nascita di una miriade  di costruzioni edili, private e cooperative, oggi deve assolutamente bilanciare tale scelta, appropriandosi dell’ultima porzione di verde rimasta libera, per

Parco Bel Frontizio - lato Viale Jonio -

consegnarla ai posteri che altrimenti, per toccare con mano un albero, dovrebbero aspettare la gita fuori porta del Lunedì di Pasqua! (Sempre che il giorno Festivo resti un diritto da godere).

Come lo Immaginiamo il Parco? Lo immaginiamo figlio del luogo, con pochissimi interventi fatti solo a designare percorsi, querce, roverelle, castagni e noci, tipici del luogo (le querce lì crescono ancora spontanee, tranne andare a fuoco puntualmente ogni estate), casa delle Farfalle, spazi attrezzati per pic-nic e due punti ristoro e poi tutto natura collegato alla Timpa.

Chiudete gli occhi per un attimo ed immaginate la scena nel poter passare qualche ora tra conigli, poiane, cardellini e merli…………

 EVVIVACIREALE “Chi pianta alberi sappia che altri ne godranno l’ombra.” (Proverbio Cinese)

Giovanni Trovato

4 pensieri su “PARCO BELFRONTIZIO

  1. ERA ORA CHE VI OCCUPASTE ANCHE DI NATURA E CIVISMO! COMPLIMENTI APPOGGIO IN PIENO L’IDEA, PERCHÈ STANCO DI SENTIR DIRE……SONO STATO A AL NORD, LI PARCHI OVUNQUE!

  2. un parco sarebbe meraviglioso, e significherebbe la vittoria del cittadino contro gli speculatori.

  3. “Chi pianta alberi sappia che altri ne godranno l’ombra.”
    Caro Trovato idealista, questi signori amministratori, hanno non si capisce il perchè figli……(Dio è strano)….altro che piantare alberi sapendo che non godranno, questi ogni giorno se ne fottono dei propri figli rubandogli sino all’ultima speranza. Non vivono di presente, ma dal godimento dell’attimo!
    Sperare sempre, ma……………………

  4. Pingback: ACIREALE: Via Cervo Pensiero | EVVIVA ACIREALE

I commenti sono chiusi.