Consiglio Comunale Acese……

Per chi ieri, 08/11/2011, ha avuto la sventura di voler seguire la seduta del Consiglio Comunale di Acireale, obbiettivamente, aver provato sconcerto, è stato il minimo.

Mentre il Titanic Affonda (L’Italia), l’orchestra incurante continua a suonare “Mala Musica”!

I cittadini Acesi sappiano che ieri soldi pubblici sono stati gettati al vento per parlare nella gloriosa sede del Consiglio Comunale della nostra città, del nulla! Il NULLA E NULLA PIÙ!

I figli del nulla hanno pensato bene di perder tempo, perdendosi nei meandri del Regolamento Comunale, per capire se il Gruppo Misto, in merito alle Comunicazioni da esprimere al Presidente del Consiglio, dovesse parlare con un solo portavoce o  se ogni singolo componente potesse esprimere la propria comunicazione! La messa in scena di tale atto teatrale è costata 3 ore di tempo perso!

Il Consigliere Comunale, Rosario Scalia (Pdl), apriva le danze attaccando il Presidente del Consiglio (Pdl), al Consigliere Scalia, al quale siamo abituati nelle sue sfuriate, poteva tranquillamente non dare seguito nessuno, ma ecco spuntar fuori il riflessivo e poco democratico ed in cerca di un posto al sole nella vetrina dei Mass Media, il Consigliere Francesco D’Ambra (Pdl) che tirata fuori dal cilindro una visione assurda dell’interpretazione del Regolamento, dava l’inevitabile via all’apertura delle danze. (Complimenti Conigliere D’Ambra per aver acceso la miccia a inutili Sofismi!). E’ un susseguirsi di batti e ribatti….che poteva concludersi accogliendo l’apertura lanciata dal Consigliere Nando Ardita (PD). Invece no! La gazzarra continua, sino alla giusta tirata d’orecchi assestata dal Conigliere Giuseppe Primavera (MpA).

A seguire il voto farsa sull’inutile delibera in merito alla trasmissione del Consiglio Comunale in diretta televisiva, sull’emittente Canale 9. Era pacifico che la corte dei conti viste le innumerevoli leggi a riguardo, non avrebbe posto problemi alla giusta e democratica spesa per consentire le riprese video, ma evidentemente si voleva perdere tempo, gravando sulle tasche dei contribuenti Acesi, convocando un Consiglio Comunale farsa, mantenuto a colpi di Gettoni di presenza!

Che dire? Mentre a Roma era in corso la Rivoluzione, mentre la spread giornalmente ci porta verso il Default, l’orchestra diretta dal Sindaco Maestro, Avv. Antonino Garozzo, continua la sua esibizione.

Chi salviamo? Il Sindaco, che tra una gazzarra e l’altra è riuscito a comunicare alla città che è in corso un urgente e tempestiva ricognizione sui torrenti e valloni con immediate demolizioni di costruzioni abusive, al fine di evitare il peggio, i Consiglieri Marcello Bonaventura e Roberto Barbagallo, rispettivamente del Gruppo Misto e Mpa, e Rosario Raneri e Giuseppe Primavera (Mpa).

Che buffo….Pensano al bene della città il Sindaco del Pdl e l’opposizione, il resto ……….prime donnine in cerca d’autore!

Giovanni Trovato

3 pensieri su “Consiglio Comunale Acese……

  1. A cosa servano gli organi politici comunali se taluni soggetti ridicolizzano e stuprano millenni di lotte per la democrazia?
    W i Prefetti e togliamo le amministrazioni comunali.

  2. troppo forte la cronaca simil-calcistica del C.C. 😀 😀 😀 peccato che li paghiamo coi nostri soldi! A Casa!

I commenti sono chiusi.