TROMBA D’ARIA 4 NOV. 2014?

In buona sostanza dichiara il sottosegretario De Vincenti a seguito di interrogazione parlamentare, che lo stato d’emergenza non può essere dichiarato.
Motivo?
1) Si è comunicato malissimo dagli uffici comunali a quelli regionali.
2) La Regione non ha nemmeno fatto richiesta!
Considerazione a margine?
De Vincenti dice anche tra le righe……”non ci fu u mottu, non ci foru scoli chiusi; cchi vuluti?” Motivo per cui, forse se avessimo aspettato qualche giorno al posto di ripulire tutto in fretta e furia “e cuntuvamu mpocu di lastimi……….”
Non a caso racconta il saggio: lo zio d’america vedendo la casa dei parenti in estate sempre spoglia e carente, portava ogni anno doni. Poi i parenti stanchi di sentirsi inferiori fecero un prestito esorbitante e allo zio d’america fecero trovare persino i rubinetti dorati.
Lo zio aveva con se molti doni ma li portò in parrocchia e per gli anni seccessivi niente doni.
Lo zio diventò “curnutu” e i parenti subirono pignoramenti…..
Che dire? Alla regione qualcuno smuova le acque, Cordaro e Vinciullo permettendo….

Giovanni Trovato